Ultima modifica: 12 Giugno 2020

Gli alunni della II B: “Il Covid 19 è venuto per farci cuocere!”

E’ venuto per nuocere o per farci cuocere? Si direbbe la seconda cosa. Provate a guardare i nostri piccoli capolavori di cucina. Li abbiamo realizzati durante la quarantena per il terribile Covid 19. Ve li presentiamo con un video che trovate qui nel sito della scuola.

Ciascuno in casa propria, noi studenti della II B, abbiamo “menato le mani” sui fornelli di casa. Dolci, dolcetti, pasta fatta in casa e secondi piatti della tradizione pugliese hanno preso forma, tra una videolezione e un approfondimento sui libri. Complici i nostri docenti e i nostri genitori, abbiamo così realizzato un piccolo progetto gastronomico.

Che dire di questa esperienza?

Intanto che la pandemia ci ha tolto molto, ma ci ha dato anche la possibilità di metterci alla prova con qualcosa di nuovo. Chi aveva mai realizzato prima un progetto a distanza nel nostro Istituto scolastico? Noi della II B lo abbiamo fatto. I social ci hanno visto dialogare fittamente per definirlo negli obiettivi e nelle modalità di lavoro e comunicazione.

Ma c’è dell’altro, perchè il progetto ci consentito di testare ciò che abbiamo imparato in questo primo biennio di scuola, soprattutto in enogastronomia e alimentazione. Ed è proprio vero che se ascolti e vedi le cose, le capisci, ma se le metti in pratica le impari molto meglio. Componenti alimentari, valori nutrizionali, tecniche di preparazione e cottura sono stati provati dal vivo e si sono ficcati meglio nella nostra testa. E non ci sono mancati gli stimoli a documentarsi, a far meglio e nemmeno la soddisfazione per le preparazioni ben riuscite.

E poi che dire dei rapporti con i genitori. Scoprire, grazie a loro, le tradizioni gastronomiche ci ha fiondati nel passato dove sono state poste le basi di ciò che siamo e facciamo adesso. Dai loro ricordi, sono spuntate le ricette della nonna, i dolci delle feste, le prelibatezze del tempo antico che ci hanno fatto dimenticare per un po il disagio della nostra clausura.

Pertanto, complice la pandemia, si è generata un’ un’occasione di crescita professionale e di dialogo con i nostri genitori .

Le alunne e gli alunni della II B

Condividi:




Link vai su