Ultima modifica: 11 Giugno 2019

I nostri studenti si uniscono ai giovani di sei Paesi europei nella lotta contro l’uso di droghe

Il  27-31 maggio 2019, il Collegio tecnico “Napoca” ha organizzato un meeting  transnazionale nell’ambito del progetto Erasmus+  “Wholesome Living – Substance Abuse is  Self Abuse”,  volto a prevenire l’abuso di sostanze tra i giovani in Europa, insieme ad altre sei scuole e organizzazioni giovanili provenienti  da Inghilterra, Turchia, Grecia, Polonia e Italia.

Riguardo al progetto, la signora Marinela Marc, dirigente scolastica del Colegiul Tehnic “Napoca” e membro del team di progetto, ha dichiarato: “Il progetto si propone di attuare un programma per impedire l’uso e l’abuso di sostanze psicoattive, coinvolgendo gli studenti in attività che promuovono uno stile di vita creando gli strumenti necessari per sviluppare e praticare abilità sociali, consentendo ai giovani di risolvere problemi, assumersi la responsabilità di portare a termine compiti e trovare soluzioni creative. Un altro obiettivo del progetto è quello di evidenziare il ruolo delle partnership tra ONG e scuole, quali catalizzatori per il cambiamento della comunità, offrendo agli studenti e all’intera comunità l’opportunità di trarre beneficio da esperienze positive di apprendimento e sviluppo. Questo progetto transnazionale permetterà agli alunni e agli insegnanti di conoscere gli stili di vita delle diverse comunità in Europa e di identificare, attraverso il dialogo interculturale e lo scambio delle migliori pratiche, soluzioni ai problemi comuni dei cittadini europei”.

Il programma è iniziato con una visita al municipio di Cluj-Napoca, dove ai partner europei sono stati presentati il profilo strategico ei vantaggi competitivi di Cluj, nonché i principali fattori di sviluppo di cui la nostra comunità si occupa: innovazione, creatività e educazione giovanile, la risorsa più preziosa della città. La discussione ha incluso anche i principali progetti che il Comune di Cluj utilizza per lo sviluppo sostenibile della città e il miglioramento della qualità della vita per gli abitanti di Cluj.

Durante i cinque giorni di attività, sono stati organizzati seminari sulla prevenzione della tossicodipendenza in collaborazione con il Centro per la prevenzione, la valutazione e la consulenza in materia di droghe di Cluj, laboratori di cucina sana in collaborazione con il Nutriwell Cluj- Napoca.

In qualità di ospiti abbiamo anche avuto l’opportunità di scoprire le attrazioni turistiche della città e della regione grazie alle escursioni alla miniera di sale, Salt Turda, alle cittadine  Alba-Iulia e Sighisoara, al Museo Etnografico che ci ha fatto conoscere le tradizioni del popolo rumeno e sperimentare la gastronomia locale.

È stato un evento di successo, in cui noi partner europei abbiamo apprezzato la modernità della città di Cluj, l’assistenza fornita dalle autorità giovanili, il livello di preparazione degli alunni, i progetti che si svolgono nelle scuole, l’ospitalità ricevuta nei bei posti visitati.

Gli alunni Federica Loreto e Michela Schiavone, entrambe della 4^ Sala A, e Michele Pio Granato, della 4^ Eno A, accompagnati dalle docenti M. Clementina Siena e Pilar Orti Huelin, hanno vissuto per la prima volta questa esperienza a dimensione europea.

Dopo Aydin (Turchia) e Cluj Napoca (Romania), il prossimo incontro transnazionale si svolgerà dal 23 al 27 luglio a Londra, in Inghilterra.

Condividi:




Link vai su