Ultima modifica: 31 Maggio 2020

“Le pietre e i cittadini: cammini sacri e profani in terra di Capitanata”

Giunti al termine i lavori del corso di formazione Italia Nostra “Le pietre e i cittadini: cammini sacri e profani in terra di Capitanata” svolti all’IPEOA “Enrico Mattei” di Vieste.

L’avventura inizia a novembre, con la formazione al Consiglio Nazionale di Italia Nostra a Roma . Scattano interrogativi e pensieri intriganti che coinvolgono l’IPEOA che è un istituto dove “NON SOLO, SI CUCINA, SI SERVE E SI FANNO PRENOTAZIONI ALBERGHIERE”, ma è tanto altro. ..

E’ così che nasce l’idea di un corso di formazione che potesse coinvolgere non solo il mondo della scuola ma anche altre associazioni.

In sinergia con la sezione di Italia Nostra di Foggia, quella di Vieste, liberi professionisti, altre scuole del territorio e la compartecipazione del Comune di Vieste, il 3 dicembre si dà avvio al corso, il quale prevede quattro incontri in sede e un’uscita in campo. Si sono avvicendati relatori competenti per le tematiche proposte, per raccontarci il territorio, per insegnarci a percorrere sentieri, tratturi antichi e tutt’ora percorribili, per condurci a scoprire quel che ci appartiene, ciò che dobbiamo tutelare . Gli incontri si sono susseguiti calendarizzati, sviscerando aspetti correlati fra di loro: dall’archeologia alla storia dell’arte, dalla religione alla tradizione, dai riti pastorali al culto micaelico. Abbiamo virtualmente percorso la strada dei pellegrini ma su tratturi antichi si è praticamente svolto il quarto incontro, immersi nel bosco, nella natura , proprio“ sulla via”. L’ultimo incontro, quello conclusivo, si sarebbe dovuto tenere il 05 marzo, giorno che invece ha visto chiudersi anche i cancelli della nostra scuola, dando l’avvio alla quarantena, causa Covid 19.

 E’ trascorso del tempo ma, in data 29 maggio, siamo riusciti a portare a termine il corso, in modalità web, e l’interattività tra i corsisti si è ricreata virtualmente.

Protagonisti i corsisti, e fra gli intervenuti la prof.ssa P. di Mambro, coordinatrice Nazionale del settore Educazione e Formazione di Italia Nostra, la quale ha dato un tocco pregnante al lavoro profuso, le sue considerazioni sono sicuramente state accolte per riflettere sullo scenario artistico-paesaggistico considerato, ma soprattutto sulla necessità di parlarne, studiarlo, trattarlo, tutelarlo. E’ intervenuta l’assessore all’Istruzione e alla Cultura del Comune di Vieste, la prof.ssa GM. Starace ,è stata supporto con la sua fattiva tensione ovunque ci siano iniziative culturali. C’era il Presidente di Italia Nostra, l’archi. P. del Giudice, fautore di iniziative promosse a salvaguardia del territorio. Il contributo costante della prof.ssa G. Cutolo, la quale si è spesa sia in funzione di coodirettrice, sia come relatrice, offrendoci la sua lunga e solida esperienza nel settore. A presiedere l’incontro, la costante e indispensabile azione di stimolo della Dirigente dell’IPEOA prof.ssa E. Tribò che ha fatto si che il corso potesse divenire realtà, credendo più di chiunque altro al compito di sensibilizzazione e attenzione all’ambiente che l’istituzione scuola debba avere sul suo territorio.

Un incontro di arricchimento, quello conclusivo, anche sul piano umano, una condivisione del percorso fatto, una espressa volontà a non fermarsi di fronte all’insensibilità, all’ignoranza, alla non valorizzazione del nostro patrimonio… che dire, ignorare sarebbe un pò negarsi, come a dire di “non essere nel luogo che ci identifica e nel quale ci possiamo ritrovare, il luogo dell’anima, delle radici, della nostra storia” .

Prof.ssa Carmela Esposito
Referente EDU Italia Nostra Vieste

Condividi:




Link vai su